Mantova, 10-17-26 novembre 2010 – Presentazione a cura di dott.ssa Lucia Cacciò e dott.ssa Monica Maran

Parametri statistici Indica quanto la prestazione del bambino si discosta rispetto alla media di riferimento per la sua età cronologicada 0 a 1 sotto la media = normada 1 a 2 sotto la media = ai limiti inferiori, richiede attenzioneoltre le 2 deviazioni standard sotto la media = deficit, richiede intervento

Percentili

Indicano la percentuale dei bambini che possiedono una prestazione inferiore e/o maggiore al bambino di riferimento.

percentile: il 99% dei bambini presentano prestazioni maggiori

50° percentile: la prestazione del bambino è nella norma

95° percentile: solo il 5% dei bambini presentano prestazioni maggiori

 

STRUMENTI PER LA VALUTAZIONE

Efficienza intellettiva WISC- III
Lettura Brano(correttezza e rapidità) Nuove Prove di Lettura MT per la scuola elementareNuove Prove di Lettura MT per la Scuola Media Inferiore
Lettura parole e non parole (correttezza e rapidità) DDE-2
Batteria per la valutazione della Dislessia e della Disortografia Evolutiva – 2(prova 2 e 3 )
Lettura Brano (comprensione) Nuove Prove di Lettura MT per la scuola elementare eNuove Prove di Lettura MT per la Scuola Media Inferiore
Scrittura Batteria per la Valutazione della Scrittura e della Competenza ortografica(dettato ortografico)Batteria per la Valutazione della Scrittura e della Competenza ortografica eDDE-2 (prova 6 e 7)
Numero e Calcolo AC-MT Test di valutazione delle abilità di calcoloBDE- Batteria per la Discalculia Evolutiva

 

Prove di Lettura MT per la Scuola Elementare; Media (Cornoldi, Colpo)Prevedono la valutazione delle tre componenti della lettura:

  • la velocità
  • la correttezza
  • la comprensione del testo
  • La velocità rappresenta il livello di automatizzazione del processo. Viene espressa in sillabe per secondo: quante sillabe il bambino riesce a leggere in un secondo
  • La correttezza rappresenta il livello di adeguatezza nella conversione. Viene espressa in numero di errori, rapportati poi alla media dell’età scolare considerata
Parametri Conversione statistica Criticità
Rapidità: Sillabe/secondo Punto z <2
Percentile <5°
Correttezza: n° errori Fascia prestazione:C.P.R. (livello ottimale)P.S. (prestazione sufficiente)R.A. (al limite)R.I.I. (deficit) R.A.R.I.I.

 

Prove MT di comprensione del testoLa comprensione del testo rappresenta l’uso funzionale della lettura. La rapidità di lettura non è sufficiente, è richiesto il ricorso ad operazioni simultanee, multiple

  • Le prove MT non prevedono né un limite di tempo né la memorizzazione, quindi il bambino può ricontrollare il testo ogni volta che ne avrà bisogno per rispondere a domande a risposta multipla
Parametri Fasciaprestazione Criticità
Numerorispostecorrette C.P.R.P.S.R.A.R.I.I. R.A.R.I.I.

 

DDE-2
Batteria per la valutazione della Dislessia e della Disortografia Evolutiva – 2 (Sartori, Job, Tressoldi)
Prevede la misurazione della rapidità di lettura e correttezza di lettura e scrittura di parole e non paroleRappresenta un approfondimento per definire le caratteristiche della difficoltà

  • proponibile dalla II elementare alla III media
  • prove di lettura: sillabe/secondo, n° errori
  • prove di scrittura: n° errori
prova 1: lettura singoli grafemi à valuta l’efficienza nella conversione grafema- fonemaprova 2: lettura di liste di parole à le parole sono di diversa frequenza d’usoprova 3: lettura di liste di non parole à valuta l’efficienza del modo indiretto di letturaprova 6: dettato di parole à parole di diversa lunghezza e complessità ortograficaprova 7: dettato di non parole à non parole di diversa lunghezza e complessità ortografica

prova 8: dettato di frasi à frasi con parole omofone (stessa fonologia), ma non omografe (diversa ortografia)

Parametri Conversione statistica Criticità
Rapidità: Sillabe/secondo Punto z <2
Percentile <5°
Correttezza: n° errori Percentile <5°

 

Batteria per la valutazione della scrittura e della competenza ortografica (Tressoldi, Cornoldi)Prevede la dettatura di un brano a velocità standard.Valuta l’efficienza dell’abilità di transcodifica dal codice fonologico a quello grafemico, rispettando le regole di conversione semplice e complessa.

Per la fine della scuola primaria e la scuola media la dettatura diventa a ritmo incalzante, dal momento che il processo dovrebbe essere ormai automatizzato

Parametri Conversione statistica Criticità
Correttezza: n° errori Percentile <10°

 

AC-MT Test di valutazione delle abilità di calcolo (Gruppo MT) Valutaa) Conoscenza numerica

  1. comprensione valore quantità dei numeri:

compiti semantici (giudizio numerosità, seriazione, sequenza numerica)

2. trasformazione numeri (trasformare l’etichetta numerica nella quantità che essa rappresenta):

compiti lessicali (dettato),

compiti sintattici (dettato, valore posizionale)

b) Calcolo (processi che consentono di operare sui numeri tramite operazioni aritmetiche)

  • Segni operazioni (per poter riconoscere la natura delle operazioni)
  • Procedure di calcolo
  • Fatti numerici

 

INDICI

  • Accuratezza
  • Tempo totale. È la velocità di calcolo, che indica il livello di automatizzazione raggiunto.  Rientrano i fatti numerici
  • Conoscenza numerica. Riguarda gli elementi di base rispetto al mondo dei numeri, relativi alla capacità di comprendere e produrre gli aspetti lessicali, sintattici e semantici.
Parametri Conversione statistica Criticità
AccuratezzaTempo TotaleConoscenza Numerica Punto z <2
Percentile <5°
Correttezza: n° errori Fascia prestazione:Prestazione OttimalePrestazione SufficienteRichiesta di Attenzione (al limite)Richiesta di Intervento Immediato (deficit) R.A.R.I.I.

 

BDE Batteria per la Discalculia Evolutiva di Biancardi e Nicoletti Test a somministrazione individuale costruito con lo scopo di valutare le abilità nei compiti numerici e aritmetici dei bambini del secondo ciclo della scuola elementare e della prima mediaVengono considerati gli elementi strutturali indipendenti dell’architettura cognitiva del sistema: SISTEMA DEI NUMERI e SISTEMA DEI CALCOLI 
ABILITÀ NUMERICHE 3 specifiche aree di indagine con relative prove:

  • LINEA DEI NUMERI à Prova di  conteggio
  • TRANSCODIFICA à Lettura di numeri, Scrittura di numeri, Ripetizione di numeri
  • CODIFICA SEMANTICA à Triplette, Inserzioni

ABILITÀ DI CALCOLO 3 specifiche aree di indagine con relative prove:

  • FATTI ARITMETICI à Tabelline in sequenza, Moltiplicazioni a mente, Addizioni e Sottrazioni entro la decina
  • CALCOLO MENTALE COMPLESSO à Addizioni e Sottrazioni oltre la decina
  • ALGORITMI DI CALCOLO à Calcolo scritto
Parametri Conversione statistica Criticità
QUOZIENTE NUMERICO (QN) Quoziente di deviazioneMedia 100DS 15 <2
QUOZIENTE DI CALCOLO(QC)
QUOZIENTE TOTALE DI NUMERO E CALCOLO(QNC)

 

VMI Visual Motor Integration di Beery e BuktenikaTest “carta e matita” che richiede al soggetto di copiare una serie evolutiva di forme geometriche.Valuta il modo in cui gli individui integrano le loro abilità visive e motorie.Costituito da 27 itemTempi di somministrazione: 10-15 minuti

Somministrazione individuale o a gruppi

Età: a partire dai 3 anni all’età adulta

 

VMI Test supplementare di Percezione Visiva Alcune forme geometriche identiche a quelle del VMI, devono essere scelte, una per volta, tra altre che da queste differiscono sotto qualche aspetto VMI Test supplementare di Coordinazione Motoria  Il bambino deve tracciare le forme stimolo con una matita senza uscire dai margini del percorso stampato
 

PARAMETRI Conversione statistica Criticità
VMITest PercettivoTest Motorio Punti z <2
Percentili <5°

 

Test delle Campanelle Modificato (TCM) di Biancardi e StoppaTest di cancellazione di stimoli target (campanelle) inseriti in un contesto di altri stimoli raffiguranti oggetti animati e inanimati (chitarre, cavalli, pesci, mele…).Quattro differenti fogli in ciascuno dei quali sono presenti 35 campanelle (+ foglio di pre-test)Compito: barrare tutte le campanelle presenti nel foglio più velocemente possibile nei quatto intertempi compresi in 2 minuti di ricerca (30”- 60”- 90”- 120”)Somministrazione individuale

Età: dai 4 ai 14 anni

Parametri Conversione statistica Criticità
PUNTEGGIO DI ACCURATEZZA:numero di campanelle individuate in 120” Punto z

<2

PUNTEGGIO DI RAPIDITÀ:numero di campanelle individuate nei primi 30”

 

VAUMeLF Batterie per la Valutazione dell’Attenzione Uditiva e della Memoria di Lavoro Fonologica nell’Età Evolutiva di B. Bertelli e G. Bilancia
Prova di Ripetizione di Non Parole il soggetto deve ascoltare le singole non parole e cercare di ripeterle esattamente uguali.
Prova di Memoria di Cifre il soggetto deve ricordare la sequenza di cifre nel medesimo ordine in cui è stata udita.
Prova di Ricordo di Non Parole al soggetto viene chiesto di giudicare se le due sequenze (cioè le due serie di non parole) sono uguali (cioè nello stesso ordine) o diverse (cioè le non parole sono in ordine diverso).
Prova di Confronto di Serie di Non Parole ogni sequenza deve essere ripetuta esattamente nell’ordine in cui è stata proposta e ascoltata.
Parametri Conversione statistica Criticità
Ripetizione di Non ParoleMemoria di CifreRicordo di Non ParoleConfronto Serie di Non Parolesono derivati due tipi di punteggio:

  • il NUMERO DI PROVE CORRETTE, che rappresenta il numero totale di prove superate correttamente prima dell’interruzione del test
  • lo SPAN che corrisponde al numero degli elementi (es. cifre, Non Parole) presenti in ciascuna prova dell’ultimo blocco in cui il soggetto ha superato almeno quattro prove.
Punti z <2
Fascia di prestazione:NormaA rischioDeficit A rischioDeficit

 

SCALA WISC-III Scala Wechsler di Intelligenza per Bambini – III edizioneCARATTERISTICHE GENERALI:

  • È uno strumento clinico e diagnostico per la valutazione delle abilità intellettuali di bambini dai 6 ai 16 anni e 11 mesi
  • La somministrazione è individuale
  • Il Quoziente di Intelligenza viene calcolato come Quoziente di deviazione (media 100 e ds 15)
  • Rileva aspetti diversi dell’intelligenza: le ABILITÀ VERBALI e le ABILITÀ DI PERFORMANCE

 

Abilità verbali (espresse dal QIV):si riferiscono ai processi di base che portano alla soluzione di problemi di tipo concettuale. Si tratta di processi di tipo prevalentemente astratto, alcuni dei quali sono collegati ad aspetti ambientali e culturali Abilità di performance (espresse dal QIP):rappresentano la capacità di operare cognitivamente con immagini visive e di manipolarle con fluidità e flessibilità. Sono componenti la capacità di riconoscimento e richiamo visivo, di analisi e sintesi visuo-percettiva e di coordinazione visuo-motoria.
Fattore I:Comprensione Verbale(CV) Fattore II:Organizzazione Percettiva(OP) Fattore III:Libertà dalla distraibilità (LD) Fattore IV:Velocità di elaborazione(VE)
IN – SO – VC – CO CF – SF – DC – RO RA – MC CR – RS
esprime la capacità di operare mentalmente su contenuti di natura verbale mediante le conoscenze acquisite attraverso l’educazione e l’ambiente. esprime la capacità di operare mentalmente su contenuti di natura visiva e di organizzarli secondo schemi visuo-spazio-motori esprime la capacità di indirizzare l’attenzione su compiti specifici e di mantenerla concentrata inibendo le attività concorrenti esprime le capacità di memoria visiva, di rapidità nelle operazioni di discriminazione, di confronto e associazione fra simboli grafici e nell’adozione di scelte decisionali

http://www.slideshare.net/guestf897cf/prove-di-lettura-mt

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...